Hotel Vicenza Est

Visitare Vicenza

Che sia la prima volta o meno, visitare Vicenza è sempre una forte emozione.

Piazza dei Signori è il cuore storico ed architettonico della città, dominata da due delle attrazioni più affascinanti, la Basilica Palladiana e la Torre Bissara.Come affermò Goethe “è impossibile descrivere l’impressione che fa la basilica di Palladio, tanta è la sua bellezza architettonica”.

E’ interessante sapere che la Basilica Palladiana nonostante il nome, non ha nulla a che fare con la religione. 

E’ infatti l’antico Palazzo della Ragione, che nell’antica Roma veniva definito appunto, “Basilica”. Era, cioè, il luogo degliaffari, sede di botteghe e negozi.

Oggi invece la Basilica è diventata un luogo della cultura e dell’arte e ospita numerose mostre ed eventi.

Di fronte alla Basilica Palladiana, si trova la loggia del Capitaniato, un tempo residenza ufficiale del Capitanio militare veneziano e oggi sede del consiglio comunale.

Spostandoci da Piazza dei Signori verso Piazza Matteotti troviamo Palazzo Chiericati, importante attrazione della città e dal 1855  sede del Museo Civico di Vicenza.

A poca distanza incontriamo anche il Teatro Olimpico, splendido edificio palladiano, ispirato ai teatri romani descritti da Vitruvio.

Esso risale al 1580, anno della mortedel Palladio, pertanto  I lavori sono stati proseguiti dal figlio Silla e dall’architetto Vincenzo Scamozzi.

Fu quest’ultimo a disegnare le sette scene lignee, raffiguranti le vie di Tebe, di grande effetto per il loro illusionismo prospettico.

Il santuario di Monte Berico è un’altra delle bellezze della nostra città che merita la nostra attenzione.

Il santuario accoglie la statua della “ Mater Misericordiae” che rappresenta la Vergine Maria mentre accoglie sotto il suo mantello i devoti in preghiera.

Per raggiungere il Santuario si deve percorrere il meraviglioso “Cammino dei Pellegrini” immerso in un paesaggio mozzafiato.Il percorso si sviluppa su oltre 700 metri e presenta ben 150 arcate.

Prima di lasciare la città è d’obbligo una passeggiata lungo Corso Palladio, il viale principale che si estende per mezzo chilometro tra Piazza Castello e Piazza Matteotti ed è circondato da magnifici palazzi palladiani, arricchito da caffetterie, ristorantini e negozi.

Da non dimenticare una laterale di Corso Palladio, Contrà Porti, con i suoi due palazzi palladiani (Palazzo Barbarano Porto e Palazzo Thiene) ed altri palazzi gotici.

Ma la più famosa villa progettata dal Palladio è la Rotonda: una villa-tempio, orientata con gli angoli verso i quattro punti cardinali, richiama contemporaneamente le figure geometriche del cubo e della sfera, figure base dell’universo platonico.

Nei secoli è stata visitata da poeti, artisti, studiosi, amanti dell’arte, viaggiatori e turisti.

A tutti La Rotonda ha donato un’emozione indimenticabile.

Goethe dopo averla visitata affermò: “Forse mai l'arte architettonica ha raggiunto un tal grado di magnificenza". 

Per concludere ed immergersi un po’ nella natura vicentinaconsigliamo le storiche aree di Campo Marzo, Parco Querini e i Giardini Salvi, ottime per concedersi qualche momento di relax.

Fonti:

  • Discover Vicenza, la grande bellezza, Leo Maria Scordo
  • Arte.it, The map of art in Italy
  • Santuario di Monte Berico, Vicenzavogue
  • Informa giovani italia, cosa vedere a vicenza
  • Fidelity News, Piazza dei Signori a Vicenza

Prenota

Email

Chiama